Visitare Bolsena, la Tuscia e le altre città

Mettiamo quì a disposione una mini-guida turistica della Città di Bolsena e delle atre città della Tuscia per permettervi di godere la vostra vacanza in riva al Lago senza perdevi però le altre importanti realtà del nostro territorio e dell'Italia Centrale.
Bolsena, la perla dell'Alto Lazio
Bolsena è una meravigliosa cittadina che si affaccia sulla riva Nord dell'omonimo lago, situata a circa 100 Km da Roma in Provincia di Viterbo, zona nota anche come Tuscia.
È una città ricca di storia e di cultura dove ancora oggi è possibile visitare quelli che sono i resti delle sue antiche origini, dalla città Etrusco-Romana di Volsinii al Borgo Medioevale che ad oggi è uno dei quartieri più caratteristici di Bolsena.
La Città di Bolsena è nota per essere anche "La città del Miracolo", infatti la festività religiosa del del Corpus Domini, venne istituita dal papa proprio in onore del "Miracolo Eucaristico" che avvenne a Bolsena nel 1263: in questa giornata la quasi totalità della popolazione di Bolsena è impegnata alla realizzazione delle famose “Infiorate”, un percorso di circa 3 Km di disegni realizzati con petali di fiori, completamente fatto a mano, dalla raccolta alla realizzazione finale.
Nel mese di Luglio, precisamente il 23 e il 24, si celebra un'altra importantissima ricorrenza storico-religiosa, la Festa di Santa Cristina, Martire e Patrona di Bolsena: in questa occasione è possibile vedere, su un percorso di cinque piazze, i cosiddetti “Misteri di Santa Cristina”, ossia rappresentazioni statiche delle raffigurazioni dei martiri subiti dalla Santa, realizzati anche in questo caso dai cittadini della città.
Nella città di Bolsena, oltre che visitare i suoi romantici vicoli e il centro storico - senza dimenticare di assaporare nel frattempo le specialità locali - è possibile fare altre tappe:

  • Museo Territoria del Lago di Bolsena
  • L'Acquario di Acqua Dolce del Lago di Bolsena
  • Le Torri del Castello Monaldeschi della Cervara (sede del Museo e dell'Acquario)
  • Scavi Etruschi di Poggio Moscini
  • Piazza San Giovanni
  • Piazza San Rocco
  • Il Borgo
  • Sala Cavour (per mostre ed esposizioni)
  • Piazza Matteotti (sede del Municipio)
  • Teatro San Francesco (eventuali spettacoli teatrali e di musica classica)
  • Basilica di Santa Cristina
  • Altare del Miracolo Eucaristico o Altare delle Quattro Colonne
  • Catacombe (ingresso dalla Basilica di S.Cristina)
  • Parco di Turona (a 5 Km da Bolsena)
Allontanandoci dal centro storico, si scende verso le rive del lago, noto per essere il più grande d'Europa di origine vulcanica ed è anche il più pulito d'Europa, viene infatti chiamato "Il lago che si beve!".
Una delle prime escursioni da fare è sicuramente la visita alle meravigliose Isole del Lago di Bolsena, l'Isola Martana e l'Isola Bisentina, un luogo selvaggio e incantato dove è possibile nuotare in un'acqua cristallina: recandosi al porto infatti è possibile imbarcarsi sul battello e raggiungere le isole a circa 10 Km da Bolsena, la durata minima delle escursioni è di circa un ora.
Vicino al lago è possibile inoltre fare dei percorsi in bici, jogging e lunghe e rilassanti passeggiate; sul lago si puo’ praticare uno dei tanti sport acquatici come vela, sci, windsurf o semplicemente noleggiare barche e canoe.
Nei mesi estivi, soprattutto Luglio e Agosto, sul lungolago, nelle piazze e nel centro storico, è possibile assistere ad eventi culturali, spettacoli musicali di tutti i generi ed eventi come di "Di Tuscia un pò" dove poter scoprire tutti i sapori dei prodotti artigianali della Tuscia di Bolsena.
Bolsena è attraversata anche dalla nota Via Francigena percorribile e piedi e mountain-bike, anche se ovviamente non mancano nelle colline bolsenesi percorsi per gli amanti della bici e dell'aria aperta.
Viterbo, la città dei papi
Viterbo non è situata sul Lago di Bolsena, ma si trova a circa 30 Km, ma la sua storia e la sua importanta meritano sicuramente di essere scoperte.
Viterbo è nota per essere "La città dei Papi" perchè dal 1257 al 1281 è stata la sede papale, che ha portato alla città una certa dose di prestigio.
È anche un'altra tappa, come Bolsena, della Via Francigena che attraversa un pò tutta la zona della Tuscia fino ad arrivare a Roma.
A Viterbo è possibile visitare diversi musei, come il Museo Civico e il Museo del Colle del Duomo, il Museo della Ceramica e il Museo Roberto Jappolo, nonché il Museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.
Santa Rosa infatti è la Santa patrona della città e viene ricordata ogni anno il 3 Settembre con il trasporto della Macchina di Santa Rosa: 100 facchina trasportano col proprio corpo per le vie del centro storico di viterbo una sontuosa macchina di 29-30 metri pesanti fino a 5000 Kg contornati da un bagno di folla: proprio quest'anno è entrata a far parte del patrimonio dell'Unesco.
Terme di Saturnia
Saturnia è uno dei centri termali più visitati dai turisti che sostano a Bolsena, sia perchè è comodo da raggiungere e sia perchè offre soluzioni per tutte le tasche, troviamo infatti strutture per trattamenti termali ma anche stupende piscine pubbliche completamente gratuite aperte a qualsiasi orario.
Il complesso termale di Saturnia si trova in Toscana in Provincia di Grosseto a duei passi dal confine con il Lazio e per raggiungerlo da Bolsena occorre circa un ora in macchina percorrendo la SS74 e la SP10 attraversando i comuni di Gradoli e Latera.
Nella città di Saturnia, oltre alle terme, è possibile visatare anche il Museo Archeologico che ospita molti reperti etruschi e romani della collezione Ciacci.
Civita di Bagnoregio
Civita di Bagnoregio è sicuramente uno dei luoghi più visitati della zona da turisti, gente del posto e fotografi proprio per la sua particolarità e bellezza.
Civita è nota anche come "La città che muore": la città sorge infatti su una platea tufacea molto precaria e per via della continua erosione del terreno sarà in futuro a rischio crollo.
È situata a circa 1 Km da Bagnoregio ed è raggiungibile tramite un suggestivo ponte in cemento percorribile solo a piedi, ma una volta arrivati in paese lo spettacolo è veramente suggestivo e indimenticabile dove il tempo sembra essersi fermato, ed è per questo che ogni anno migliaia di turisti che visitano Bolsena da tutto il mondo decisono di trascorre qualche ora del loro tempo alla scoperta della città.
Orvieto, la città del Duomo
La città di Orvieto sorge sulla sommità di un colle in tufo raggiungibile tramite funicolare ed è comunque considerata la città etrusca forse tra le più importanti dell'Italia centrale.
Uno dei simboli della città è sicuramente il Duomo, un capolavoro dell'arte italiana che mescola scultura, architettura e pittura medioevale, mentre un'altra opera importantissima è il Palazzo del Popolo, un palazzo civico del 1200.
Da visitare inoltre c'è il quartiere medievale della città, ricco di palazzi e chiese come le chiese di San Giovenale, San Giovanni e San Domenico dove è possibile vedere il sarcofago realizzato da Arnolfo di Cambio.
Tarquinia, la Capitale Etrusca
Tarquinia centro dell’Etruria Meridionale, capitale etrusca, è un luogo archeologico di fama internazionale e gode di intensa vita culturale; il comune conta oltre 16.000 abitanti ed dista circa 40 Km da Viterbo.
Un luogo importantissimo è proprio la Necropoli Etrusca ed inoltre a soli 30 minuti di macchina da tarquinia è possibile raggiungere il Parco di Vulci, vicino a Montalto di Castro.
La città è eretta su un’altura a 133 metri sul livello del mare con un ottima vista panoramica sulla valle del fiume Marta e sul Mar Tirreno, il quele offre molte spiagge, gratuite e private, che sono meta di molti turisti che da Bolsena decidono di passare una giornata al mare.
Da Bolsena ci sono diversi modi per praggiungere Tarquinia, forse il più comodo è percorrendo la SP3, ma in ogni caso occorre circa un ora di macchina per raggiungere la città, anche se si tratta di un viaggio molto piacevole che ci permette di ammirare le pianure coltivate della Maremma Laziale.
Il parco dei Mostri di Bomarzo
Situato vicino la città di Bomarzo, sempre in Provincia di Viterbo, il Praco dei Mostri di Bomarzo è decisamente un posto unico e molto particolare visitato da migliaia e migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.
Il Parco dei Mostri di Bomarzo fu fatto costruire da Vicino Orsini, uomo d'armi e letterato, presumibilmente tra il 1552 ed il 1580 dall'architetto Pirro Ligorio, uno dei più grandi architetti della seconda metà del 1500 italiano.
Le decorazioni del Parco dei Mostri di Bomarzo sono in realtà grandi statue e sculture in peperino integrate alla perfezione nella natura selvaggia del bosco circostante, ma anche molto curato con vialetti alberati e ampi prati.
Nella vostra vacanza a Bolsena, il Parco dei Mostri di Bomarzo, è sicuramente un luogo incantato che merita di essere visto.
Altre città del centro italia
Per la sua posizione esclusiva nel Centro Italia, Bolsena offre ai suoi visitatori praticamente tutto, compresa la possibilità di raggiungere senza troppa difficoltà alcune delle città più importanti d'Italia:

  • Roma | 110 Km
  • Perugia | 90 Km
  • Terni | 70 Km
  • Assisi | 100 Km
  • Siena | 140 Km
  • Firenze | 170 Km
È possibile raggiungere queste città in diversi modi e tra questi il metodo più comodo è la macchina che vi permette di essere molto indipendenti con gli orari, anche se in città come Roma il problema dei parcheggi è molto sentito, quindi tramite i bus COTRAL (per il Lazio) e SIRA (per la Toscana), oppure utilizzando il treno con Trenitalia: in quest'ultimo caso ci sono diverse opzioni, è infatti possibile partire dalle stazioni di Montefiascone, Orte, Orvieto e Viterbo ricordando che non è detto che le stazioni apparentemente più comode in termini di distanza sono anche quelle più economiche e con ampia scelta di orari.
I biglietti per autobus e treni Regionali si possono acquistare presso l'edicola di Bolsena, o direttamente online; per chi viaggia in treno verso Roma è possibile fare un biglietto unico, il BIRG, che vi permetterà di usufruire dei treni Regionali Trenitalia e di tutti i mezzi ATAC (Tram, Bus e Metro) di Roma.